Biografia

ITA | ENG | NL | ESP

Giuliano Bracci (Roma, 1980) ha studiato composizione con Rosario Mirigliano al Conservatorio di Firenze dove si è diplomato con il massimo dei voti.
Ha seguito master-classes di Helmut Lachenmann, Stefano Gervasoni, Salvatore Sciarrino, Barbara Hannigan e Quatuor Danel. Dal settembre del 2010 vive e lavora in Olanda dove ha studiato al Conservatorio di  Amsterdam con Richard Ayres scrivendo una tesi di Master sul rapporto tra nuova musica e infanzia.
Dal 2015 è dottorando nel programma di ricerca inter-universitario docARTES presso l’Orpheus Institute di Gand, l’Università di Leida e il Conservatorio di Amsterdam.

Ha ricevuto una menzione d’onore al Gaudeamus Prize 2010, è stato finalista del Premio Reina Sofia 2010 di Madrid, premiato al Young Composer Meeting 2010 e ha vinto il Concorso Internazionale SuonoSonda 2009.

La sua musica è pubblicata da Donemus e Ars Publica ed è stata suonata in festival come Gaudeamus Music Week ad Amsterdam e Utrecht, Concertgebouw di Amsterdam, November Music, Villa Romana di Firenze, Istituto Italiano di Cultura di Parigi, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Young Composer Meeting di Apeldoorn, Goethe Institut di Roma, Compositori a Confronto a Reggio Emilia, miXXer a Ferrara e da musicisti quali Orquesta de Radio Televisión Española e Coro Nacional de España, Holland Symfonia, Nieuw Ensemble, VocaalLab, Ensemble Klang, Ensemble 2e2m, Freon Ensemble, Ensemble L’Arsenale, Looptail, Emanuele Torquati, Orkest de Ereprijs, Ensemble Fisarchi.

Giuliano Bracci si è laureato con lode in Filosofia all’Università La Sapienza di Roma con una tesi su Giordano Bruno. Ha lavorato come direttore di banda per la Compagnia Pippo Delbono in Italia, Francia, Spagna, Belgio e Polonia. Collabora stabilmente con il Freon Ensemble ed è uno degli organizzatori dei festival Atlante Sonoro XXI e Freon Festival di Roma. Suona la chitarra, la tuba e ha insegnato alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio di Roma.